Stasera la Luna rossa e l'eclissi più lunga del secolo

31 Luglio, 2018, 13:15 | Autore: Piera Gizzi
  • Domani l'eclissi totale più lunga del secolo: la luna rossa sarà visibile per 103 minuti

In altre parole il Sole illumina la Terra, che proietta la sua ombra sulla Luna.

"L'eclissi di Luna è un fenomeno astronomico che si verifica quando l'ombra della Terra oscura del tutto o parzialmente il nostro satellite".

Una luna rossa come mai prima d'ora, una notte ricca di magie e anche di eventi astronomici dell'anno.

La totalità dell'evento si svolgerà dalle 19.13 alle 02.31, ma il culmine arriverà alle 22.21 e sarà dalle 21.30 alle 23.14 che potremo osservare l'eclissi vera e propria. Allo stesso tempo troviamo Sole, Terra e Luna allineati. Insieme, la Luna e Marte ci hanno regalato una delle serate più suggestive degli ultimi decenni. La prima fase dell'eclissi, quella di penombra inizierà infatti prima che la Luna sorga, pochi minuti prima delle 21. Il 27 di luglio ci sarà l'eclissi di Luna più lunga di questo secolo, con un periodo di oscuramento totale di 1 ora e 43 minuti.

Il quarto pianeta del sistema solare nella sera del 27 luglio sarà, infatti, più luminoso che mai perché sarà in opposizione alla Terra. Quest'anno lo farà moltissimo, ai massimi livelli dall'opposizione del 2003.

La Luna si immergerà nell'ombra del nostro pianeta, assumendo il caratteristico colore arrossato. Come spiegano gli scienziati della NASA, "La tonalità in cui appare la luna dipende dalla quantità di polvere e nuvole nell'atmosfera". L'eclissi totale, con la luna completamente coperta, è avvenuta alle 21.30 ed è terminata alle 23.13. Ne basta uno semplice da ricordare: le 22:22, momento centrale della fase di eclissi totale. Da non escludere è anche una visita al Grattacielo San Paolo di corso Inghilterra, per una cena o anche solo per un cocktail: da lassù, la Luna rossa si potrà vedere ancora più da vicino.

Per godersi al meglio lo spettacolo si consiglia di scegliere un luogo che consenta una chiara visione del cielo notturno, quindi preferibilmente in altura e lontano dalla città, anche se si tratta di un fenomeno così grande da non risentire troppo di lampioni e luci artificiali.

Raccomandato: