M5S, D'Uva: ora altri partiti puniscano parlamentari assenteisti

03 Agosto, 2018, 02:14 | Autore: Doriano Lui
  • M5S: 'Adesso anche i partiti puniscano i parlamentari assenteisti: ecco la top ten'

Poi l'elenco dei parlamentari più assenteisti, realizzato usando i dati pubblici presenti sulla piattaforma openpolis, la stessa usata per il deputato skipper sardo.

La più assente alla Camera dei deputati è l'animalista di Forza Italia, Michela Vittoria Brambilla (eletta alle scorse Politiche nel collegio uninominale Lombardia 1 battendo l'ex deputato ed ex sindaco Pd di Corbetta Francesco Prina); Brambilla è stata assente al 99.55% delle votazioni, partecipando quindi a una sola seduta. "La deputata di Forza Italia ha partecipato a una sola votazione, collezionando il 99,55% di assenze alle votazioni".

"Tra i più assenteisti - continua il M5S - troviamo anche Piero Fassino". In classifica troviamo anche Giorgia Meloni, leader di FdI, con l'85.07% di assenze e Marzia Ferraioli di Forza Italia con l'83,71%. "Al Senato Forza Italia consolida il suo primato - sottolineano i Cinque Stelle -".

Sul sito, infatti, sono registrate quotidianamente le presenze, le assenze e le attività di deputati e senatori nelle aule parlamentari.

Paolo Giuliodori Movimento 5 Stelle
Paolo Giuliodori Movimento 5 Stelle

Ad oggi il primato delle presenze va al Pd Alessandro Alfieri, 100% di presenze in aula con 225 votazioni su 225, e al leghista Matteo Bianchi, 100% di presenze a Montecitorio con 221 votazioni su 221. Poi Niccolò Ghedini (92,44%) e Giacomo Caliendo (83,11%).

Si tratta, concludono, di una "situazione vergognosa" in quanto "parlamentari pagati fior di quattrini snobbano il Parlamento". Chiediamo a Pd, Forza Italia, Fratelli d'Italia e LeU di espellere dai propri gruppi i parlamentari che hanno disertato Camera e Senato, così come fatto dal MoVimento con Mura! E anzi, si è anche sottratto alla regola interna ai pentastellati che lo costringeva a restituire parte dello stipendio. "Chi non partecipa all'attività parlamentare, senza delle reali motivazioni e non rappresenta fedelmente l'elettore da cui esclusivamente dipende, deve essere punito!".

Tra gli onorevoli con più dell'80% di assenze ci sono anche altri due M5S ("assenti per gravi motivi di salute"), tre del gruppo Misto e quattro senatori a vita: Renzo Piano, Liliana Segre, Mario Monti e Carlo Rubbia.

Raccomandato: