Guardiani della Galassia Vol. 3: La Disney sta per riassumere James Gunn?

04 Agosto, 2018, 20:53 | Autore: Bianca Mancini
  • Guardiani della Galassia: il cast pubblica una lettera aperta a sostegno di James Gunn

Prosegue l'intricata vicenda che vede coinvolti il colosso dell'entertainment Disney e il regista James Gunn, licenziato per alcuni messaggi su Twitter dal contenuto compromettente, postati in passato e successivamente cancellati (qui potete leggere tutta la storia nei dettagli).

Il caso Gunn è scoppiato due settimane fa subito dopo che un blogger, attivista pro-Trump, in risposta ad alcune dichiarazioni fatte dal regista (il quale paragonava l'attuale presidente degli Stati Uniti a Thanos) ha diffuso alcuni vecchi tweet, risalenti a circa dieci anni fa, nei quali James Gunn faceva delle battute sulla pedofilia. Le star dei Guardiani hanno rilasciato una dichiarazione congiunta sui social media, chiedendo che Gunn venisse riassunto: tra le varie firme, ci sono quelle di Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Vin Diesel, Bradley Cooper, Karen Gillan, Michael Rooker, Pom Klementieff e Sean Gunn, fratello del cineasta. "Non penso che la Disney lo riassuma", dice una fonte vicina al regista.

Come vi abbiamo riportato ieri dovrebbe tenersi un incontro tra James Gunn e la Walt Disney Company per cercare una mediazione. Inoltre il fatto che il licenziamento sia stato approvato dal direttore dei Disney Studios Alan Horn, e dal CEO Bob Iger dà un certo peso alla decisione.

E il rimpiazzo? Sebbene non sia ancora stata presa una decisione comune, la Disney punterebbe su volti familiari come Taika Waititi (Thor: Ragnarok), Jon Favreau (Iron Man) e i fratelli Russo (Avengers: Infinity War).

Al coro di chi chiedeva il reintegro del regista statunitense si è aggiunto anche il cast di Guardiani della Galassia che, nei giorni scorsi, ha pubblicato una lettera rivolta ai vertici Disney. "Crediamo che il tema della redenzione non sia mai stato importante quanto ora".

"James non è probabilmente l'ultima brava persona a essere processata", hanno continuato i membri del cast.

Raccomandato: