Pubblicazione del calendario di Serie B rinviata a data da destinarsi

04 Agosto, 2018, 14:14 | Autore: Bianca Mancini
  • Rinviata la presentazione del calendario

Lo ha deciso il Consiglio direttivo della Lega, definendo intanto che si giocherà durante le feste natalizie, con la pausa dal 31 dicembre al 19 gennaio. Ma le cose sono tutt'altro che semplici, pare infatti che la Lega B non sia intenzionata ad arrendersi e chieda ancora la riduzione delle compagini partecipanti, bloccando difatti i ripescaggi (oggi la FIGC potrebbe comunque ufficializzare momentaneamente le ripescate). Per questo motivo la Lega B, senza una risposta dalla Federcalcio in merito al nominativo della ventesima squadra necessaria per completare gli organici del prossimo campionato, ha annullato l'evento per la presentazione dei calendari della stagione 2018/19, programmato a Cosenza per il 6 agosto. La Lega di B ha inoltrato soltanto ieri - sforando i termini di presentazione - la documentazione relativa ai bilanci dei club che hanno fatto domanda di ripescaggio: ora si attende la risposta del Collegio di Garanzia del CONI per quanto concerne i ricorsi di Siena, Ternana e Pro Vercelli, contro la "sentenza Novara", sentenza che ha completamente stravolto la graduatoria dei ripescaggi.

La Serie B punta sempre sul format del campionato a 20 squadre. "La Lega B desidera ringraziare la Città di Cosenza, e la società del presidente Guarascio, per l'ospitalità offerta nell'organizzare dell'evento, ma anche per la pazienza e la disponibilità dimostrata in questi giorni", si sottolinea nel comunicato. "La Federcalcio - prosegue la nota - ha più volte rappresentato alla medesima Lega", tale situazione, spiegando che "la modifica del format può entrare in vigore dalla seconda stagione sportiva successiva alla sua adozione". Confermate tre sostituzioni per partita, mentre come ai mondiali ci sarà un quarto qualora nei playoff o playout si verificassero i tempi supplementari.

"Radiofonico" per il triennio 2018-2021 con un sensibile aumento dei ricavi rispetto ai tre anni precedenti.

Raccomandato: