Casa » Sport

Avellino escluso dalla serie B, il Tar del Lazio conferma la decisione

08 Agosto, 2018, 11:44 | Autore: Eufebio Giannola
  • L'allenatore dell'Avellino Michele Marcolini

Finalmente i legali rossoverdi, Massimo Proietti e Fabio Giotti, hanno ricevuto nel pomeriggio odierno le motivazioni relative alla sentenza della Corte Federale di Appello di mercoledì scorso e stanno approntando il ricorso da presentare al Collegio di Garanzia dello Sport del CONI nella giornata di domani. Lo ha deciso il presidente della prima sezione del tribunale amministrativo, Giampiero Lo Presti, a conclusione dell'audizione in contraddittorio che si è svolta negli uffici di Via Flaminia a Roma.

Avellino calcio. Con la bocciatura del Tar, l'esclusione dell'Avellino dal prossimo campionato di serie B è ufficiale. In più, il Tar ha ritenuto che "le censure spiegate avverso le regole e prescrizioni di cui ai Comunicati Ufficiali Figc n. 27/2018 e 49/2018 non sono esaminabili in applicazione del cosiddetto vincolo della pregiudiziale sportiva; la disciplina dell'art". C'è attesa per le decisioni in merito ai ripescaggi da parte della Figc. L'Avellino dovrà ricominciare dall'Eccellenza. In mancanza, la società si vedrebbe costretta a depositare in tribunale i libri contabili e attendere il fallimento.

Alessio Sundas, manager e agente toscano, colui che ha inventato e lanciato le "ombrelline" nelle corse motociclistiche, non molla e ci prova pure con l'Avellino, "che è pronto ad ascoltare le proposte di una multinazionale italiana pronta ad investire capitali nel calcio", spiega in un comunicato inviato a tutte le testate giornalistiche irpine.

E l'inizio del campionato di Serie B, di cui non è stato ancora sorteggiato il calendario, rischia seriamente di slittare. L'Avellino ripartirà dalla Serie D, come il Bari e sarà inserito nello stesso girone dei pugliesi, insieme anche al Taranto.

Raccomandato: