Vaccini, nuove minacce per Burioni: imbavagliato come Moro

08 Agosto, 2018, 17:50 | Autore: Fausta Monteleone
  • Vaccini, invettiva su Facebook contro Burioni. Slitta obbligo vaccinale

Dopo la mamma no vax che gli ha augurato di affogare, questa volta c'è chi ha postato su Twitter un fotomontaggio con il virologo imbavagliato davanti alla scritta delle Brigate Rosse.

Ancora intimidazioni contro il professore di Microbiologia e Virologia del San Raffaele di Milano Roberto Burioni, da sempre in prima linea per la campagna pro-vaccini e che non ha mai risparmiato critiche, anche pesanti, nei confronti degli antivaccinisti. Nelle scorse ore, su Twitter, il virologo riminese aveva espresso il suo parere sulla presa di posizione del Senato riguardo i vaccini sostenendo come avesse "scritto una pagina infame nella storia della Repubblica, mettendo a rischio la salute dei bambini più deboli e indifesi per ingraziarsi la parte più ignorante e oscurantista del Paese". La risposta non è scontata: il vaccino che abbiamo è molto efficace, ma se viene utilizzato in bambini che hanno meno di sei settimane non solo non funziona, ma 'paralizza' il sistema immune impedendogli addirittura di rispondere bene alle dosi future di vaccino. "Ho saputo che vai al mare al N***". "Non si tratta di una proroga ma di una artificio legislativo". Ha cancellato il suo account. E' una cosa gravissima: "in questo modo l'Italia disconosce il valore della scienza e del metodo scientifico", sottolinea su Facebook l'ex ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

Nel post, firmato da un tale Samuele Rizzo (@SamueleRizzo5, già sparito dal social) si legge: "Attento prezzolato che sei a libro paga della GSK". Perciò non si può parlare di passo indietro sull'obbligo vaccinale.

"Speriamo che comunque, legge o non legge, tutti i genitori vaccinino i loro figli prima di mandarli a scuola". "In questo modo dando la priorità a chi non può scegliere rispetto a chi può scegliere di vaccinarsi e decide comunque di non farlo".

Raccomandato: