Casa » Sport

MotoGp a 20 gare, Valentino Rossi non la prende bene

10 Agosto, 2018, 19:56 | Autore: Eufebio Giannola
  • MotoGP Rossi:

"No, no, anche se credo e spero che sull'acqua siamo messi meglio dell'anno scorso".

"Sono abbastanza disperato: per prima cosa il calendario diventerebbe di 20 gare, il che significherebbe non avere più una vita!" ha scherzato il "Dottore" quando gli è stato chiesto quale fosse il suo pensiero sulla possibilità di andare a correre in Messico. Il pesarese, che ha superato la barriera del suono del campionato del mondo di 6000 punti, e si è piazzato al secondo posto dietro a Marc Márquez nel tavolo del campionato del mondo, è aggressivo e molto motivato in Austria.

Inizia con qualche imprevisto il weekend del Gp d'Austria per la Yamaha e Valentino Rossi. "La Yamaha ha un modo di lavorare per piccoli passi, quindi non mi aspetto delle novità incredibili alla svelta. Nel pomeriggio, sul bagnato, avevo della buone sensazioni ma e' in queste condizioni che i problemi al posteriore, in accelerazione, si amplificano". Secondo me stiamo facendo bene anche con la squadra, ma dobbiamo aspettare qualche aiuto dal Giappone e non è facile. Ecco perché la concorrenza è migliore ora. "In questa situazione ci vogliono delle persone che si prendono delle responsabilità, altrimenti continueremo a vivacchiare". "E nemmeno nel flag to flag, che non è esattamente il mio campo". Serve tempo, ma è anche vero che le lacune tecniche vanno avanti da oltre un anno solare, dalla modifica della carcassa Michelin risalente al Mugello 2017.

Raccomandato: